CIIM Logo
Contact us   |   Site Map   |   Home
Confederation of Italian Entrepreneurs Worldwide - North America

Member Login 


Become a Member



Friday April 13, 2007

L'economia canadese sempre forte: la capacità di adattamento e la stabilità hanno sorpreso gli esperti

OTTAWA - Ormai non è più un fatto casuale, ma una realtà: l'economia canadese è molto più forte e stabile di quanto noi pensassimo. Lo ha reso noto ieri Statistics Canada alla fine di un esame della situazione della nostra economia negli ultimi 12 mesi.
Secondo il rapporto, la nostra economia ha dimostrato un indice di adattabilità di fronte ai cambiamenti interni ed internazionali notevole. E scossoni non sono mancati, come ad esempio la crisi o quasi del settore dell'edilizia abitativa americana e la crescita a dismisura dei prezzi dei prodotti energetici.
«Molte persone - dice StatsCan - avevano sottovalutato la capacità della nostra economia nel reagire a questi eventi».
L'esempio più drammatico è anche il grosso flusso migratorio interno verso l'Al-berta, la Provincia al centro di un boom economico a causa dell'aumento dei prezzi del petrolio.
«Questa Provincia - dice StatsCan - ha dimostrato di essere il punto di riferimento di molte persone e lo scorso anno dalle altre Province sono giunte 57.105 persone, il movimento demografico più consistente tra le province canadesi fin dal 1972».
Dallo studio emerge anche che il boom economico in Alberta ha favorito la più consistente crescita economica della storia del Canada nel 2006.
Al centro di questacrescita vi sono gli sviluppi dei progetti legati alle sabbie bituminose e ciò è destinato a continuare nel futuro.
Negli ultimi anni gli investimenti sono aumentati fino a triplicarsi, raggiungendo i 5 miliardi e 200 milioni di dollari dopo il vertiginoso aumento dei prezzi della benzina.