CIIM Logo
Contact us   |   Site Map   |   Home
Confederation of Italian Entrepreneurs Worldwide - North America

Member Login 


Become a Member



Tuesday May 15, 2007

Milano: Il sogno Made in Italy in Qatar comincia da qui

Il prossimo 16 maggio Milano, con il patrocinio di CIIM Italia su iniziativa di CIIM Usa e di ABC International ospiterà un importantissimo workshop dal nome "Qatar-Italia, cogliere le opportunità per le imprese italiane in Qatar"

MILANO - Sarà l'appuntamento che sancisce di fatto l'inizio di un progetto ambizioso destinato a rivoluzionare il futuro delle imprese italiane e non solo. E non a caso a fare da teatro a questo evento è stata scelta Milano, capitale dell'economia di casa nostra e fulcro del business del Bel Paese. Il prossimo 16 maggio il capoluogo lombardo ospiterà un workshop importantissimo dal nome "Qatar-Italia, cogliere le opportunità per le imprese italiane in Qatar". Alla base ovviamente dell'incontro c'è il patrocinio della Confederazione Imprenditori Italiani nel Mondo (CIIM ITALIA), e poi l'organizzazione della ABC e il supporto-iniziativa di CIIM Stati Uniti. Queste ultime due hanno unito le loro forze per dare vita ad una brillante campagna di reclutamento di manager e aziende italiane interessate appunto ad investire in Qatar e in particolare nella capitale Doha, che molti hanno definito non a torto quella che è destinata a diventare in breve tempo la Houston del Medio Oriente.

Un binomio perfetto. Destinato a portare grandi traguardi. ABC International vuol dire oggi esperienza nel business e nella finanza. CIIM Stati Uniti significa passione e voglia di emergere da parte di giovani e valenti imprenditori che lavorano e si aggiornano nel nome dell'italianità. Dalla loro unione è nato il progetto Qatar, grazie soprattutto al ruolo attivo che ABC ha intrapreso da qualche tempo in Medioriente, avendo creato una vera e propria società che lavora in loco e che risponde al nome di Qatar Engeneering, nata con la collaborazione della famiglia reale qatarina e con il supporto della Qatar Industry Development Bank di proprietà appunto dello Sceicco Hamad bin Nasir al-Than.

Milano perciò diventa per un giorno ancora di più centro del mondo e fulcro del made in Italy: alle 10.30 di mercoledì 16 maggio, presso il Palazzo Mezzanotte, a Piazza degli Affari 6, si darà vita a questo meeting dove non mancheranno presenze illustri, i personaggi chiave di questo progetto. Primo fra tutti Philipp Ellis, presidente di ABC International, valente manager e anche vicepresidente di CIIM Washington. ABC ha appunto oggi l'incarico di individuare un pool di aziende che per espresso volere della famiglia reale del Qatar dovranno cambiare volto alla città di Doha. A spiegarci le grandi possibilità che si nascondono dietro questo progetto è proprio Ellis.

«All'evento sarà presente lo Sceicco Hamad bin Nasir al-Thani, Ph.D., General Manager Qatar Industrial Development Bank, oltre ad altre figure chiave nei progetti di sviluppo avviati dal governo del Qatar. E’ attesa inoltre la partecipazione dell’Ambasciatore del Qatar in Italia e dell’Ambasciatore italiano a Doha. Il triangolo Milano-Washington-Doha credo possa essere definito come il punto di partenza fondamentale di tutto. Da qui comincerà questa affascinante avventura e si potranno realizzare i sogni nei quali tutti noi crediamo fortemente. ABC International infatti opera da anni come global businss faciltator in Qatar ed ora ha avuto il prestigioso incarico, insieme con l'immancabile e indispensabile supporto di CIIM Usa, di trovare aziende italiane che vogliono trasformare Doha nella capitale del Made in Italy del Medioriente».

Ellis ci ricorda che all'evento parteciperanno anche imprenditori italiani di prim'ordine come Renato Casiraghi, Generale Manager della Prisma International, forse uno dei primissimi imprenditori italiani che opera già da tempo in Qatar. Casiraghi farà sentire la sua voce, offrirà la sua testimonianza diretta sulla bontà del progetto. E non vanno dimenticate anche le figure politico-diplomatico che hanno assicurato il loro appoggio all'iniziativa. Per primo il già citato ambasciatore del Qatar in Italia e quello italiano a Doha nell'ambito di quella che si può definire senza dubbio una perfetta sinergia economico-politico-istituzionale fra i due paesi.

LE RISORSE INFINITE DEL QATAR

Il Qatar è il paese dove i sogni si possono realizzare. Dove l'impossibile diventa possibile. Il Qatar soprattutto è innamorato del Made in Italy. Del nostro stile, della nostra qualità, quella famosa in tutto il mondo. Lo Sceicco del Qatar vuole cambiare l'immagine del suo paese adattandola all'Italian Style. Arredamenti di interni, edifici, ristoranti: insomma tutto ciò che come made in Italy fa tendenza ma è anche sinonimo di qualcosa che non ha rivali. Perciò investire in Qatar vorrà dire aprirsi orizzonti infiniti. E lo scopo di ABC e di CIIM Usa è proprio quello di promuore l'internazionalizzazione delle aziende italiane e non solo. Il Qatar sarà solo una delle tappe che potranno portare a quella rivoluzione del Made in Italy attesa da tanto, ad una valorizzazione in termini di immagine e introiti davvero notevole. Quella in cui imprenditori come Tomaso Veneroso e Francesco De Leo hanno creduto come ragione di fondo per la nascita di CIIM Usa.

Nel corso del workshop Ellis e i presenti illustreranno le modalità della "Missione Qatar" spiegando come per le aziende interessate sarà possibile organizzare un "business-tour" nel paese Mediorientale per conoscere e toccare con mano le opportunità che verranno offerte. Doha si appresta ad abbracciare l'Italian Style: è solo questione di tempo.

ALFREDO IANNACCONE
Ufficio Stampa CIIM USA