CIIM Logo
Contact us   |   Site Map   |   Home
Confederation of Italian Entrepreneurs Worldwide - North America

Member Login 


Become a Member



Thursday May 31, 2007

Meeting della CIIM Turchia

 

Istanbul – La CIIM (Confederazione degli Imprenditori Italiani nel Mondo) Turchia ha organizzato lo scorso 29 maggio un incontro, alla presenza del Console Generale Massimo Rustico e del Console Stefano Canzio, per discutere sull'attuale situazione del Paese alla vigilia delle elezioni politiche e sulle prospettive dell'imprenditorialità italiana che è presente in Turchia.

L'incontro si proponeva di esaminare quali potranno essere i possibili risvolti, a seguito delle elezioni del 22 luglio, sull'evoluzione economica del Paese e quindi sugli investimenti operati dagli imprenditori italiani in Turchia. Zekerya Yildirim, ex Vice Governatore della Banca Centrale Turca, attuale membro della Tusiad, la Confindustria turca, nonché membro del Consiglio Superiore della stessa Tusiad, ha ritratto l'immagine attuale di una Turchia che ha raggiunto ormai una certa stabilità economica, garantita da una crescita ormai costante del 7,5% in media negli ultimi 5 anni, con un'inflazione controllata al sotto del 10% ed una bilancia commerciale di 300 miliardi di dollari; un Paese, quindi, integrato con il resto del mondo secondo gli attuali parametri della globalizzazione. Secondo Zekerya Yildirim, il nuovo governo dopo le elezioni dovrà puntare su una ulteriore crescita e sull'export, mentre una ulteriore riduzione delle tasse e della burocrazia attirerà un numero ancora maggiore di investimenti stranieri. In particolare dall'Italia si assiste ad un sempre crescente interesse e presenza in Turchia, un Paese distante solo un paio d'ore d'aereo e che è già uniformata da molti anni alle tariffe doganali europee. Inoltre esso presenta un serbatoio di risorse umane qualificate e dinamiche e rappresenta il Paese emergente più vicino all'Italia, culturalmente e geograficamente, dove quindi gli imprenditori italiani si sentono a casa e difficilmente sono traditi da grosse sorprese o da forti difficoltà di integrazione.

Il Vice Presidente della CIIM, Aldo Kaslowski, responsabile anche della CIIM Turchia e dei 22 Paesi limitrofi, ha sottolineato l'importanza di condividere le success stories degli imprenditori italiani già all'estero da anni con gli imprenditori italiani che invece si avvicinano per la prima volta ad un Paese straniero, in Turchia come altrove, in tutti i Paesi in cui è presente la CIIM; poiché questa è la giusta sinergia grazie alla quale gli innumerevoli italiani investitori all'estero da svariati decenni possano offrire un valore aggiunto agli italiani intenzionati a spingersi ora oltre confine.