CIIM Logo
Contact us   |   Site Map   |   Home
Confederation of Italian Entrepreneurs Worldwide - North America

Member Login 


Become a Member



Saturday September 22, 2007

L'ambiente riscalda i rapporti Italia-Canada

Di Dom Serafini

 

Nella foto, da s. a d.: Leonardo Kosarew, pres. della Ciim Canada e Mario Cortellucci, uno dei 10 principali imprenditori edili del Canada, che é v.p. e membro del CdA della Ciim Canada.

Gli imprenditori italiani nel mondo si riuniscono per affrontare la sfida dell'ambiente: un altro tassello per lo sviluppo industriale sull'asse Canada-Italia-Mondo a cura della Confederazione Imprenditori Italiani nel Mondo (Ciim) in Canada.
Il secondo meeting-conferenza della Ciim, in programma il 27 settembre a Toronto, si svolgerá sul tema:  "Un futuro verde per l'Industria? Tecnologie e innovazioni per un ambiente più pulito: la nuova frontiera per industria e agricoltura".
“Non si può pensare ad un futuro di crescita imprenditoriale senza un'adeguata cultura ecologica e senza strumenti che siano in grado di proteggere il mondo che ci circonda” , afferma Leonardo Kosarew,  presidente di Ciim Canada e portavoce Comitato di Coordinamento area Nafta.
Il Deputato del Parlamento Italiano, Romolo Benvenuto, membro della commissione ambiente, apririrá la Conferenza esponendo come la salvaguardia dell'ambiente sia una delle priorità del governo italiano.
Confronto, analisi, crescita e ricerca sono, secondo Kosarew, gli obiettivi principali che sin dalla sua nascita la Ciim Canada ha perseguito e intende ancora perseguire nel prossimo futuro. “La crescita industriale e qualità della vita non possono non andare di pari passo”, conclude Kosarew.
Tra i numerosi ospiti in programma, vi sono: John W. Diebe, presidente di Globe Foundation, uno dei piú importanti “think tank” sull'ambiente in nord America, che offrirá uno spunto di riflessione sulla situazione ambientale in Canada e sulle opportunitá che possono essere colte dalle imprese.

Paolo Ponti, responsabile dell'Italian Trade Commission (Ice) a Toronto, introdurrá la sezione dedicata alla presentazione delle aziende e parlerà delle nuove opportunità di sviluppo industriale sull'asse Italia-Canada grazie alla convenzione siglata dall'Ice ed il Ministero dell'Ambiente Italiano per la promozione delle aziende italiane nell'area Nafta.
La conferenza vuole dimostrare anche attraverso l'esperienza diretta dei rappresentanti di tre aziende italiane all'avanguardia nella tutela ambientale, che esistono societá capaci di sviluppare soluzioni che permettono la netta riduzione del consumo di petrolio dando una risposta immediata al problema causato dall'inquinamento da materiali plastici di scarto, riducendo  contemporanemante le emissioni di c02 di origine fossile in atmosfera.
Quindi un elemento distintivo di questa manifestazione è anche la presentazione di societá italiane come la Novamont Spa, all'avanguardia nel settore delle bioplastiche; la MG Trade srl, che introdurrà Alulife, un brevetto che riguarda un modo di finire l'alluminio usando materiabile riciclabile, e la Cbb Decanter srl, un'azienda specializzata nella risoluzione di problemi ambientali. In particolare produce delle centrifughe per la depurazione di acque reflue e disidratazione di fanghi e liquami.