CIIM Logo
Contact us   |   Site Map   |   Home
Confederation of Italian Entrepreneurs Worldwide - North America

Member Login 


Become a Member



Wednesday February 20, 2008

La CIIM Canada accende i riflettori sulle qualità degli italiani in Canada

In due anni di attività la CIIM Canada (Confederazione degli Imprenditori Italiani nel Mondo) ha creato un sempre più consistente ponte di raccordo tra l'imprenditoria italiana e quella canadese.
In questo ultimo anno, dice il presidente Leonardo Kosarew, abbiamo fatto scoprire agli imprenditori canadesi le qualità uniche della piccola e media impresa italiana e nel prossimo anno ci ripromettiamo di operare sul fronte inverso, quello italiano, nel tentativo di deviare il più possibile il mercato dall'Asia verso il Canada.
Non sarà un'operazione semplice, continua Kosarew, ma sono sicuro, e ne ho le prove, che i piccoli e medi imprenditori italiani, una volta scoperte le possibilità che offre il mercato canadese, muoveranno i propri interessi verso il nord america.
Dopo questa breve presentazione è stato dato il via al "I° CIIM Canada Award Gala Dinner - 2007 Awards", svoltosi alla Riviera Parque, presentato dal conduttore televisivo di CTV News Toronto Ken Shaw.
Nella sala gremita di gente erano presenti diverse personalità come il Ministro delle Finanze del Canada on. Jim Flaherty, che ha fatto un breve intervento, il Premier dell'Ontario Dalton McGuinty, l'on. Laura Albanese, l'ex Ministro dell'Industria dell'Ontario Joe Cordiano, il Console Generale d'Italia a Toronto Min. Plen. Emanuele Punzo e diversi rappresentanti delle amministrazioni comunali del Sud Ontario.
Gli awards sono andati ad Andrea Bargnani, a Frances Tibollo, a Teresa Cascioli e Mario Cortellucci.
Il premio ad aAndrea Bargnani è andato per le sue ben conosciute capacità atletiche che lo ha portato ad essere uno dei migliori giocatori del campionato NBA, finora monopolizzato da giocatori nordamericani.
La giovane Francesca Tibollo, invece, è stata premiata per essersi dedicata, sin dall'età di 19 anni, ad opere di beneficenza, creando un'associazione caritatevole atta a garantire il supporto necessario per lo sviluppo culturale e scolastico di giovani nel terzo mondo, creando situazioni di scambi culturali tra studenti nigeriani e canadesi.
Teresa Cascioli ha ricevuto l'award per le sue spiccate capacità imprenditoriali avendo risollevato le sorti della società Lakeport, produttrice di birra, sull'orlo del fallimento, con una semplice trovata di marketing. Lo scorso marzo la Lakeport è stata acquistata dalla Labatt e Teresa Cascioli si è dedicata totalmente nella fondazione da lei istituita per assicurare nella sua zona di residenza un eguale trattamento sanitario ed educativo.
Ultimo della lista, ma sicuramente per le innumerevoli qualità imprenditoriali, è Mario Cortellucci che è a capo di un vero impero nel mondo delle costruzioni. Uno degli ultimi progetti progettati e realizzati dalla Cortelli Construction Group, di cui Mario Cortellucci ne è a capo, è un qualrtiere a misura d'uomo, dove posto di lavoro, scuola e supermercato sono facilmente raggiungibili a piedi. Ma Cortellucci non è solo conosciuto per le caratteristiche imprenditoriali ma anche per le sue qualità filantropiche, tra le quali la Universal Youth Foundation, di cui ne è fondatore, che si occupa di assistere, nell'educazione scolastica, ragazzi bisognosi in tutto il mondo.
Al termine della serata, nella quale si sono esibiti i cantanti Christopher Dallo, Simone Soman, Denis Gagne ed il pianista di fama mondiale Michelangelo Carbonara, è stata donata dalla Regione Puglia, tramite la Federazione dei Pugliesi dell'Ontario, alla CIIM Canada una bandiera della Regione Puglia, a titolo di ringraziamento per l'impegno profuso nell'attivare e supportare attività commerciali da e per la Regione Puglia.



Massimiliano Galassi