CIIM Logo
Contact us   |   Site Map   |   Home
Confederation of Italian Entrepreneurs Worldwide - North America

Member Login 


Become a Member



Sunday March 2, 2008

BUDGET 2008: una guida responsabile in tempi di incertezza

Il 26 febbraio il Ministro delle Finanze Jim Flaherty (nella foto con il Premier Harper) ha presentato il Budget 2008. Una serie di misure prudenti volte a rafforzare il Paese in tempi di incerto clima economico mondiale. “Siamo arrivati ad un bivio” ha detto il Ministro Flaherty. “C’è chi vorrebbe che imboccassimo la strada che prevede una maggiore spesa, pagamenti di interessi più alti e più tasse. Questo è un approccio sprovveduto. Il nostro Governo ha scelto la strada che richiede attenzione speciale, prudenza e disciplina”. Tra la priorità del Governo vi sono la riduzione del debito pubblico e del prelievo fiscale, la razionalizzazione della spesa pubblica e aiuti per quei settori dell’economia che stanno soffrendo la crisi economica mondiale.

Tra le maggiori innovazioni presentate vi è l’introduzione dei tax free savings accounts, conti di risparmio esenti da ogni prelievo fiscale, che consentiranno ai Canadesi di investire fino a $ 5 mila (€ 3,4 mila) all’anno esentasse. Altri provvedimenti sul piano fiscale prevedono $ 300 milioni (quasi € 202 milioni) da destinare all’energia nucleare, $ 440 milioni (€ 296 milioni) per la ricerca e lo sviluppo in altri settori, $ 500 milioni (€ 336 milioni) stanziati per le infrastrutture soprattutto a Toronto, Montreal e Vancouver. Finanziamenti sono previsti anche per lo sviluppo del capitale umano: $ 350 milioni (€ 235 milioni) per il 2009-10, destinati a salire a $ 430 (€ 290 milioni) nel 2012-13, saranno destinati agli studenti universitari. $ 25 milioni (€ 16,7 milioni) saranno invece investiti nella creazione di un premio destinato agli studenti di dottorato. Tra le misure previste alcune sono di grande interesse per il Ministero degli Affari Esteri e del Commercio Internazionale. Saranno reinvestiti $89 milioni (€ 59,8 milioni) nei prossimi due anni nelle rappresentanze all’estero, dove saranno dislocate un maggior numero di risorse umane al fine di incrementare quei servizi internazionali necessari ai Canadesi, quali servizi consolari e diplomatici, assistenza imprenditoriale, finalizzati a sostenere obbiettivi Canadesi nell’ambito di nuove realtà internazionali e nuove opportunità di commercio.   

Per quanto riguarda gli aiuti internazionali, il Budget 2008 si impegna a raddoppiarli a $5 miliardi (€ 3,6 miliardi) entro il 2010-22, raddoppiare gli aiuti per l’Africa entro il 2008-09 e stanziare $450 milioni(€ 302 milioni) entro i prossimi 3 anni per combattere l’AIDS, la tubercolosi e la malaria. Infine, ulteriori $100 milioni (€ 67 milioni) sono stanziati per la ricostruzione e lo sviluppo in Afghanistan, portando a $280 milioni (€ 188 milioni) il totale degli aiuti del Canada in Afghanistan entro l’anno 2008-09.