CIIM Logo
Contact us   |   Site Map   |   Home
Confederation of Italian Entrepreneurs Worldwide - North America

Member Login 


Become a Member



Saturday February 28, 2009

La Ciim premia gli imprenditori italiani «Investiamo sulle nuove generazioni»

La consegna degli Awards della Confederazione a Claudio Cinà, Jennifer Corriero e a Remo Ferri

Di SIMONA GIACOBBI

TORONTO - Una serata per premiare gli imprenditori italiani che hanno lasciato un segno in Canada, in Italia e nel mondo. Personaggi che hanno portato in ogni Paese l’orgoglio di essere italiani. Il Ciim 2008 Canada Award Dinner, che si è svolto giovedì sera al Riviera Parque, ha voluto, per il secondo anno consecutivo, premiare chi si è contraddistinto in un settore particolare.
Un riconoscimento a chi ha contribuito a migliorare il sistema del business canadese, sottolineando quanto siano importanti le future generazioni per uscire dalla crisi e quanto possano ispirare il mondo intero grazie a talento e capacità imprenditoriali.
«Noi imprenditori - spiega il presidente di Ciim Canada Leonardo Kosarew - giochiamo un ruolo molto importante nel network economico globale e sociale. Dobbiamo continuare a condividere con gli altri la nostra esperienza».
A scegliere la rosa dei candidati e a dare il via alla consegna dei premi, l’onorevole Mario Sergio, della commissione della Ciim (Confederazione degli imprenditori italiani nel mondo). A contraddistinguersi per la passione e l’amore per il proprio lavoro, Claudio Cinà, chief del reparto di Vascular Surgery del St. Michael Hospital, che si è aggiudicato il Ciim 2008 Ambassador Award, presentato dal collega Riccardo Ciancaglini. Cinà, nato a Gela, in provincia di Caltanissetta, ha ricordato il lavoro della Universal Youth Foundation, rappresentata giovedì sera dal chief dell’Opp Julian Fantino, organizzazione no profit che offre assistenza ai bambini poveri di tutto il mondo attraverso programmi di educazione, «perché proprio attraverso l’istruzione - sottolinea Cinà - si può migliorare il mondo, anche se questo richiede pazienza e molto lavoro. Ho avuto modo di curare molte persone in diversi Paesi. È importante diffondere la nostra esperienza e le nostre capacità continuando a svolgere questo ruolo di “ambasciatori” nella società».
A vincere il Ciim 2008 Caboto Award, presentato da Maurizio Gherardini, vice presidente dei Toronto Raptors, Jennifer Corriero, cofondatrice e direttrice dell’organizzazione no profit, “TakingITGlobal”, che mira al dialogo tra le culture nel mondo dei giovani attraverso la tecnologia, con 220mila iscritti in 220 Paesi.

«Grazie nonna per aver cresciuto questa bellissima famiglia e per avermi tenuta ancorata alle mie origini italiane - ha detto Jennifer accolta da uno scrosciante applauso - Ho avuto modo di viaggiare molto. Ho visto storie di successo ma anche di sofferenza. Ma ho sempre incontrato persone che mi hanno dimostrato che se sogni un mondo migliore puoi ottenerlo. Bisogna investire sui giovani - ha esortato la vincitrice del premio - e sul loro talento. Il cambiamento è possibile». Remo Ferri, presidente e fondatore del Remo Ferri Group of Automobiles che ha portato nel Nord America i simboli della Ferrari, della Maserati e della Bmw, è il vincitore del Ciim 2008 Entrepreneurial Award Excellence, presentato da Teresa Cascioli e Mario Cortellucci.
Tanti i messaggi di auguri. Primo fra tutti quello del primo ministro Stephen Harper. A portare i saluti del premier dell’Ontario Dalton McGuinty, l’Mpp Laura Albanese. Il console italiano a Toronto Veronica Ferrucci ha poi conferito a Mike Di Diodato il titolo di “Knight of the Order of the Star of Italian Solidarity”.